Questo Sito usa i Cookies

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetta
Maggiori Informazioni
Why Book Direct

Prenotare direttamente da questo sito conviene sempre!


  1. Da noi conviene, sempre.
  2. Favolosa prima colazione a buffet sempre inclusa.
  3. Trekking ed escursioni gratuite con i padroni di casa, guide del territorio.
  4. Parcheggio e Wi-Fi inclusi.
Prenota ora
I consigli degli Esperti

Cosa fare in Vacanza. Esperienze davvero indimenticabili!

 

 

 

7 consigli per una perfetta passeggiata con il cane in montagna

   

 

Consigli per rendere la vacanza in montagna con il cane un momento felice per tutti!

Sono molti coloro i quali amano condividere con il proprio amico a quattro zampe le escursioni in montagna. Prima di portare in quota il proprio animale, bisogna però conoscere alcune regole che consentono di vivere la gita nel migliore modo per tutti.

1. Seguire il ritmo
Ogni cane ha il suo ritmo di passeggiata, che varia con il passare dell’età e da individuo ad individuo, un po’ come capita per noi esseri umani. Ci sono i cani anziani, ad esempio, che hanno bisogno di andare con calma, proprio come accade per le persone di età avanzata, e vederli ‘trascinati’ dai loro proprietari che hanno fretta è davvero molto brutto e triste. Allo stesso tempo i cani più giovani e quelli più attivi amano camminare più in fretta e capita però che i loro compagni umani preferiscano andare con calma. Per far stare bene il nostro cane dobbiamo trovare un compromesso e fare il possibile per adeguarci ai loro tempi.

2. Fare attenzione ed essere presenti mentalmente e fisicamente
I cani sono molto sensibili e si rendono conto se durante la passeggiata noi ci siamo fisicamente perché attaccati all’altro capo del guinzaglio, ma siamo assenti mentalmente, perché presi dai nostri pensieri o fissi sul cellulare. Il consiglio è quello di ‘sfruttare’ la passeggiata con il cane per prenderci un momento per noi e dedicarlo al cane. 

3. Libertà dal guinzaglio
Ogni passeggiata dovrebbe prevedere dei momenti di libertà totale dal guinzaglio, che aiuta anche, attraverso il richiamo e il ritorno del cane stesso, a rinforzare la relazione. Ovviamente la libertà è un punto di arrivo, quindi si sconsiglia di sganciare il guinzaglio di un cane adottato da poco, magari preso in canile, con il quale ancora non abbiamo legato a livello emotivo.

4. Guinzaglio lungo
Per avvicinarci alla libertà, e per essere in linea con la legge vigente, il consiglio è quello di utilizzare un guinzaglio lungo almeno 3 metri: questo permette al cane si avvicinarsi alla sensazione di libertà e di gestire meglio gli spazi di cui ha bisogno, anche rispetto ai cani che incontra. La passeggiata diventa insomma più rilassata

5. Esperienze sociali
I cani sono animali sociali, questo significa che hanno bisogno di poter esprimere la loro socialità facendo esperienze che li inseriscano nella società (cani e persone). Attenzione però, non tutti i cani vogliono socializzare allo stesso modo. Ad esempio, un maremmano più schivo ha bisogno di spazi più ampi e meno interazioni, obbligarlo ad avere a che fare con tutte le persone e i cani che incontra rende la passeggiata un incubo. Diversamente si sconsigliano per un labrador le passeggiate in solitaria con il proprietario durante le quali vengono negate le interazioni con persone e cani.

6. La quota
Anche i cani soffrono la quota, pertanto, in caso facciate dislivelli notevoli in poco tempo – magari con gli impianti -, prestate attenzione a come si comporta il cane e se dà segnali di malessere: potrebbe essere mal di montagna. In tal caso, come per gli umani, abbassatevi di quota. Sugli impianti normalmente fanno salire i cani, ma è obbligatoria la museruola. Anche in questo caso, è bene comunque chiedere prima ai gestori.

7. Portate con voi acqua e croccantini.
Con il caldo e la fatica il cane avrà bisogno di bere (spesso si trovano fonti d’acqua, ma prevenire è meglio che curare) e mangiare, ma non insistete se non ha fame.

 Infine... Trattate prima di andare in montagna il cane con un antiparassitario che copra le pulci, ma anche le zecche

 

Vacanze nella Natura

Tutti i Dolomiti Walking Hotel sono circondati o immersi nei boschi e sentieri del Trentino e ti portano a praticare meravigliose attività outdoor all'aria aperta.  Cosa aspetti? Programma una Vacanza Dolomiti Walking Hotels in Trentino  per provare le camminate con il cane.

RICHIEDI SENZA IMPEGNO

 

Vuoi restare aggiornato? 



Inviaci ora una richiesta di prenotazione non vincolante




DolomitiWalkingHotel Newsletter - Vuoi rimanere in contatto con le Dolomiti?

DOWNLOAD


CREDITS

2017 Dolomiti Walking Hotel
info@dolomitiwalkinghotel.it
P.IVA 02071540229

IT  |  DE