Questo Sito usa i Cookies

Il sito utilizza cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetta
Maggiori Informazioni
Why Book Direct

Prenotare direttamente da questo sito conviene sempre!


  1. Da noi conviene, sempre.
  2. Favolosa prima colazione a buffet sempre inclusa.
  3. Trekking ed escursioni gratuite con i padroni di casa, guide del territorio.
  4. Parcheggio e Wi-Fi inclusi.
Prenota ora
I consigli degli Esperti

Eventi & suggerimenti

Per la vostra prossima vacanza in Trentino

 

VAL DI NON

Altitudine : 650 m
Posizione geografica : parte nord-occidentale del Trentino

Estate Conosciuta per le mele, la Val di Non propone una vacanza rurale, tra castelli e magnifici paesaggi montani. La Val di Non si trova nella parte nord ovest del Trentino. Una successione di tre altopiani, con dolci pendii e gole profonde incise dal torrente Noce e dai suoi affluenti, tra catene di maestose montagne. La più ampia di queste fenditure è occupata dal lago di Santa Giustina, bacino artificiale creato dalla diga. Il territorio offre nobili tracce di storia antica: castelli, palazzi affrescati, residenze signorili, edifici sacri, tra i quali spicca il più suggestivo santuario di San Romedio.



La Val di Non è conosciuta per la qualità delle mele: i campi coltivati a meleto sono la caratteristica predominante del paesaggio, un autentico spettacolo nel periodo di fioritura. Ma poco distante ci si ritrova immersi nel verde di boschi e prati alpini, o nei canyon più scoscesi.
I punti di accesso alla valle, tanto articolata, sono diversi, ma sempre offrono sorprendenti visioni di panorami amplissimi, sulle Dolomiti di Brenta, l’Ortles-Cevedale, i Monti Anauni, Peller, Roen, Macaion e la catena delle Maddalene. Numerose sono le passeggiate, collegate ad escursioni in quota più o meno impegnative.

Alla Val di Non si ricongiunge la valle di Tovel con il suo lago, compresa nel territorio del Parco Naturale Adamello Brenta. Per gli appassionati della bicicletta , ecco l’itinerario di Dolomiti di Brenta Bike, con la possibilità di soggiorni convenzionati. Il percorso del Dolomiti Golf Club è considerato uno dei più belli in tutto l’arco alpino.

L’inverno in val di Non è all’insegna degli sport della neve alternativi: qui si disputa la famosa Ciaspolada, la celebre corsa con le racchette da neve. Lo sport ben si abbina alle coccole a fine giornata nei centri wellness più accoglienti e rigeneranti. Impianti di risalita per lo sci da discesa e lo snowboard funzionano al Passo della Mendola e sull’altopiano della Predaia. Interessante l’offerta per le famiglie con bambini con divertenti parchi gioco sulla neve.



Cosa fare in Val di Non con i Dolomiti Walking Hotel

  • Santuario di San Romedio. Collocato su una rupe il santuario è costituito da più chiese e cappelle costruite in periodi diversi, che seguono la conformazione della roccia, collegate tra loro da una ripida scala di 131 scalini, letteralmente tappezzata di ex-voto di pellegrini. La leggenda narra che l’eremita Romedio, in cammino verso Trento, avrebbe cavalcato un orso rendendolo miracolosamente mansueto. A ricordo del legame tra il santo eremita e l’orso, a San Romedio c’è anche un’area faunistica che accoglie orsi nati in cattività e bisognosi di ospitalità.
  • Lago di Tovel: nonostante non accada più, il lago di Tovel è ricordato per il fenomeno unico al mondo dell’arrossamento. Fino alla metà degli anni ’60, in estate, un certa alga affiorava in superficie, e lo specchio d’acqua appariva di un rosso acceso. Per spiegare questo fatto straordinario, nacquero misteriose storie e leggende, come quella della regina Tresenga. Tresenga, figlia dell’ultimo re di Ragoli, venne chiesta in sposa da molti pretendenti, ma ella li rifiutò tutti. Uno di loro, Lavinto re di Tuenno, non si rassegnò e quando le sue offerte vennero respinte per l’ennesima volta mandò un esercito contro Ragoli nel tentativo di spingere la principessa alle nozze. Il caso volle che né lei, né il suo popolo, volessero essere sottomessi dall’arrogante re di Tuenno e, pur inferiori in forza e numero, risposero all’attacco. Secondo la leggenda, la battaglia ebbe luogo sulle rive del lago e vide i paesani di Ragoli soccombere sotto i colpi dei soldati di Tuenno. Tresenga alla fine trovò la morte per mano di Lavinto, che la uccise con un colpo di spada. Alla fine della giornata il lago era rosso per il sangue dei morti.
    Oggi il lago di Tovel è uno dei gioielli naturalistici del Parco Naturale Adamello – Brenta. 
  • Scopri tappe e percorsi del Cammino Jacopeo d'Anaunia, uno tra i più suggestivi cammini spirituali in Italia.
  • Il Canyon Rio Sass è un labirinto scavato dalla natura, trasformato in un percorso naturalistico affascinante e adatto a tutti.

Il nostro consiglio...

DOLOMITI WALKING HOTEL IN ZONA

Contatta i nostri Hotel

Chiedi informazioni senza impegno ad uno dei nostri Hotel convenzionati

Hotel Miramonti

Madonna di Campiglio

Al Piccolo Hotel

Vigo di Fassa



Inviaci ora una richiesta di prenotazione non vincolante




DolomitiWalkingHotel Newsletter - Vuoi rimanere in contatto con le Dolomiti?

Scarica la app ufficiale Dolomiti Walking Hotel

Avvicina il tuo iPhone, Smartphone, iPad o tablet e punta il QR Code, scarica gratuitamente la nostra app ufficiale di Apple e Android: sarai sempre aggiornato sulle novità, le offerte, i pacchetti, gli eventi dei nostri Dolomiti Walking Hotels Inoltre, scaricando la app e registrandoti con il tuo indirizzo email, riceverai un buono sconto valido per il soggiorno in uno dei nostri Dolomiti Walking Hotels




DOWNLOAD


CREDITS

2017 Dolomiti Walking Hotel
info@dolomitiwalkinghotel.it
P.IVA 02071540229

IT  |  DE